Cos’è il sistema Block House?

Il sistema BlockHouse è un sistema di costruzione la cui peculiarità progettuale è la sovrapposizione di più travi in legno, di lunghezza variabile, disposte orizzontalmente e sovrapposti tra di loro per formare le pareti, terminanti con un giunto d’angolo per legare gli spigoli dell’edificio. Questo tipo di tecnologia permette di ottenere case in legno solide, compatte e con ottime prestazioni in termini di isolamento termico e acustico.

È un sistema che permette una sensibile riduzione dei tempi di costruzione delle strutture e garantisce eccellenti valori di isolamento termico e acustico, solidità, longevità e modularità.

Le origini delle abitazioni in legno risalgono ormai a migliaia di anni fa, e nei Paesi scandinavi, della Russia del Nord ed Est Europa, tuttora gran parte delle abitazioni vengono realizzate in legno per i numerosi vantaggi in termini di prestazioni di isolamento termico, acustico e di risparmio energetico, nonché per la resistenza nel tempo di tale materiale.

Come si realizza una casa col sistema Block House?

Una struttura BlockHouse è realizzata sovrapponendo delle travi in legno orizzontalmente. Queste travi sono bisellate con un doppio, o triplo, incastro maschio-femmina.

Il tipo di lavorazione e la forma delle travi in legno permettono di non utilizzare piastre di ancoraggio in metallo e nessun tipo di colla. La struttura che viene a crearsi è auto-portante.

Per quanto concerne il tetto, questo può essere realizzato in maniera ventilata e coibentata con materiali ecologici come lane minerali o pannelli di sughero, coperto con coppi o tegole.

Al momento della vendita queste abitazioni vengono associate a un pacchetto di istruzioni per il montaggio.

Tipi di legno

La tipologia di travi principe per il sistema Block House sono i tronchetti in legno massiccio d’abete nordico, naturali, squadrati e levigati. Soluzione ideale è l’utilizzo di travi ben stagionate, soggette a pochi movimenti d’assestamento e maturazione. Inoltre le attuali tecnologie di fresatura ed accoppiamento posso ridurre al minimo eventuali problemi creati dai movimenti del legno.

Comfort e risparmio

Ad oggi, con gli standard di vita attuali, è necessario un occhio di riguardo alle tematiche del comfort termico e del risparmio energetico. La particolare lavorazione del legno, la fresatura e il suo accoppiamento permettono di ridurre al minimo i movimenti e quindi azzerare le infiltrazioni di aria o acqua, aumentando il benessere abitativo. Il legno è un materiale isolante per natura. Se viene accoppiato ad una efficace coibentazione, la dispersione termica viene ridotta al minimo, se non azzerata. Questo permette di avere un clima facile da regolare a livelli prefissati con una minima spesa energetica. Rispetto ad una classica struttura in muratura, le prestazioni in termini di isolamento termico e acustico sono più elevate. Inutile ricordare come da questo ne derivi al contempo un notevole risparmio energetico.